Skip to content

Norma EN 16350: protezione del prodotto e della persona

Norma EN 16350

L’elettricitĂ  statica è l’accumulo superficiale e localizzato di cariche elettriche su di un corpo composto da materiale isolante. L’accumulazione elettrica può essere pericolosa sia per il danneggiamento di apparecchiature elettroniche che per i rischi di infiammabilitĂ  ed esplosione in ambienti ATEX. La norma EN 16350 fornisce requisiti aggiuntivi per la protezione del prodotto e della persona.

Accumuli di elettricitĂ  statica si possono creare attraverso lo strofinio che, quando la carica rimane localizzata, può generare un campo elettrico e quindi il tipico effetto “scossa”. Questo fenomeno è particolarmente accentuato in giornate secche, perchĂ© l’umiditĂ  è un ottimo conduttore che permette alle cariche di disperdersi prima di creare un potenziale elettrico sensibile.

ATEX

Con l’acronimo ATEX (ATmosphere EXplosive) si identificano quelle aree che presentano un’atmosfera esplosiva, ovvero una atmosfera che è miscela di sostanze infiammabili allo stato di gas, vapori, nebbie o combustibili in stato pulverulento con aria o comburente, in determinate condizioni atmosferiche nelle quali, con l’innesco, la combustione si propaga alla miscela infiammabile.

Area EPA

Con l’acronimo EPA (Electrostatic Protected Area) si identifica una zona circoscritta e ben segnalata, che può comprendere un reparto, un magazzino oppure una postazione di lavoro singola, in cui vengono minimizzati i rischi di danno ai dispositivi sensibili alle cariche elettrostatiche.

L’accumulazione elettrostatica può essere evitata grazie all’utilizzo di un equipaggiamento conduttivo che permetta di scaricare l’elettricità statica accumulata, a condizione che la catena di “messa a terra” (guanti/abbigliamento/altri DPI/scarpe/suolo) sia rispettata. Questo equipaggiamento deve includere anche i guanti di protezione.

Norma EN 16350

La norma EN 16350 fornisce requisiti aggiuntivi per i guanti di protezione che sono indossati in aree in cui esistono o potrebbero essere presenti zone infiammabili o esplosive. Essa specifica un metodo di prova e requisiti per le prestazioni, la marcatura e le informazioni per minimizzare i rischi di esplosione.

Solamente la Norma EN 16350 è valida per i guanti con proprietà elettrostatiche. I guanti testati secondo questa norma, possono essere utilizzati in maniera efficace anche negli ambienti EPA come guanti di protezione del prodotto.

La norma EN 16350 stabilisce che ogni materiale presente nel guanto deve avere una resistenza verticale inferiore a R < 1.0 x 108 Ω, per l’utilizzo in ambienti esplosivi in cui la norma EN 1149 potrebbe risultare non sempre appropriata.

Per avere ulteriori approfondimenti sulla Norma EN 16350 manda una e-mail a marketing@lanzigroup.com

Link:

Archivi